Uncategorized

E.T. O CHIAMI CASA TUA O TI DENUNCIO PER STALKING

“Ciao, sono io. Buonasera Dottore. Amore mio. Sì, mi dica. Non resistevo più. Ah, bene. Pensavo a te” (Buonasera Dottore, 1974 – Claudia Mori)

Peso: – 1,1 kg

Le mie giornate si dividono essenzialmente in 4 tipi. Giornata IN, IND O’ CUL, OUT e OUT OF MIND.

OUT OF MIND. Non voglio sentire nessuno. Non solo il genere umano, ma l’intero sistema solare. Filtro tutte le chiamate: call center, amici, parenti.

OUT. Filtro i call center, ma rispondo ad amici e familiari.

IN. Giornata rarissima in cui sono posseduto dal Dalai Lama. Rispondo a tutti. Ai call center perfino. – Lei è gentile ma non sono interessato -. Grazie ma declino la sua splendida offerta. Buona giornata. Buon lavoro -. Dio la benedica, ma va bene così -. Giusto per intenderci.

IND O’ CUL. E quando prendo di petto i call center. Perché ho bisogno di impegnare la mente o perché mi rompono continuamente i coglioni?

Essermi iscritto al Registro delle Opposizioni ha funzionato? I primi due mesi, poi hanno ricominciato a chiamare, negli orari più assurdi. Dopo essermi segnato per settimane i vari numeri telefonici (spesso la matrice aiuta: 068565, 01225, 026564) posso dire di avere una buona probabilità di sapere chi mi chiama, escluso i numeri privati chiaramente.

Giornata IND O’ CUL

SKY, MEDIASET PREMIUM.

Io: Pronto?

Operatore Sky: Pronto buonasera la informo che ha la possibilità con Sky di poter avere un abbonamento con grandi sconti?

Io: Mi perdoni figliolo ma non so di cosa sta parlando.

Operatore Sky: Come non conosce Sky? È una grandissima piattaforma televisiva in cui potrà accedere a tutti i contenuti di suo interesse.

Io: Ahhhh ho capito, ma non sono interessato. La ringrazio.

Operatore Sky: Scusi potrebbe dirmi perché non è interessato?

Io: Sono un non vedente.

Operatore Sky: Aaah … ehh… sc..scusi. B-buonasera.

Io: Buonasera a lei e che Santa Lucia la protegga.

Telefonate diminuite del 50%.

OPERATORI TELEFONICI DIVERSI DA QUELLO MIO.

1° approccio.

Il telefono squilla ed io rispondo.

Io: Pronto Fastweb. In cosa posso aiutarla?

Operatore Infostrada: Ehh .. mmm ….

Io: Pronto qui Fastweb. Pronto vuol fare un contratto? Mi dica nome, cognome … prontoooo?

Operatore Infostrada: Eehh …. mmm…ehhh…

Io: Prontoooo? Mi senteeee? Mi dica il codice fiscaleeeee. Facciamo un contrattoooo. Prontoooooo?

TUTUTUTUTUTU.

Niente. Ha chiuso il telefono. Non era interessato a nessun contratto. Telefonate diminuite del 60%.

2° approccio.

Qui l’operatore tende a usare una “strategia” infame. +tacci sua.

Io: Pronto.

Operatore Telecom: Buongiorno lo sa che la sua bolletta dal prossimo mese avrà il prezzo pieno perché il suo sconto è terminato. È stato informato di questo cambio tariffario?

Io: La ringrazio di cuore. Lei è davvero gentile. Sono stato informato. Grazie per l’educazione di volersi prendere cura di me e dei miei interessi economici. Sono commosso.

Operatore Telecom: Guardi qui ho delle tariffe molto convenienti da proporle per un nuovo contratto?

Io: La ringrazio. È molto gentile a essere così premurosa nei miei confronti, ma pago il prezzo pieno.

Operatore Telecom: Mi scusi non capisco?

Io: Sono pieno di soldi. Pago la bolletta senza sconti.

Operatore Telecom: Mi scusi ma davvero non capisco?

Io: Come non capisce? Vuole che articoli una frase un po’ più specifica con un soggetto, predicato verbale e complemento oggetto? Magari in questo modo è di più facile comprensione alle sue capacità intellettive.

Operatore Telecom: Non capisco perché se ha la possibilità di pagare di meno vuole pagare di più.

Io: Ah bella mi escono talmente tanti soldi dal buco del culo che …

TUTUTUTUTUTU.

Ho cercato educatamente di declinare l’offerta, ma non mi ha capito. Sono stato un po’ più diretto e mi ha chiuso il telefono in faccia. Evidentemente ho un problema di comunicazione. Telefonate diminuite del 60%.

IMMOBILDREAM, TECNOCASA, TECNORETE e TECNOCAZZI VARI.

Io capisco che c’è crisi di lavoro. Lo so. Sul corpo ho una lettera scarlatta anch’io, forse non si vede, ma l’ustione la sento. Giovani che cercano di svoltare qualche mese vendendo una casa, ma dopo aver risposto al telefono almeno 400 milioni di volte a tutte le loro proposte, e a tutti gli orari del cazzo, sono arrivato alla conclusione che questi giovani impiegati non sono solo disperati come me, ma anche un po’ lobotomizzati.

Io: Pronto?

Luigi Impiegato Tecnocasa: Buongiorno sono Luigi di Tecnocasa vorrei proporle la valutazione gratuita del suo appartamento.

Io: Ohhh Luigi. Hai saputo di Andrea? L’hanno beccato a fare soffocotti a Michele. Che tragedia io non posso …

TUTUTUTUTUTU.

Deve essere caduta la linea. Richiamo.

Impiegata Tecnocasa: Buongiorno Tecnocasa sono Marta in cosa posso esserle utile?

Io: Mi scusi Marta sarebbe così gentile da passarmi Luigi. Stavamo parlando ma c’è stato qualche problema alla linea telefonica.

Mi passa Luigi.

Luigi Impiegato Tecnocasa: Pronto?

Io: Luigi scusa ma deve essere caduta la linea. Ti stavo dicendo di quel soffocottaro di Andrea, che questa volta l’ha fatta grossa. Ha partorito un merdone di almeno 2 chili. Pronto Luigi? Prontoooo? Mi sentiiii?

Non si sente più nulla. Ci deve essere qualche problema di linea. Richiamo.

Impiegata Tecnocasa: Buongiorno Tecnocasa sono Marta in cosa posso esserle utile?

Io: Scusami Marta è ricaduta la linea potresti passarmi di nuovo Luigi per favore.

Impiegata Tecnocasa: Guardi che se continua a chiamare la denunciamo.

Io: Scusami tesoro voi siete liberi di rompermi i coglioni tutte le volte che volete, a tutte le ore della giornata e io no? No. No. Non funzionano così le cose. Allora ascoltami bene Marta, e anche Luigi e tutti voi che siete lì dentro. Sai io ho tanto, tanto, tantissimo tempo a disposizione e tante cose da condividere. Per cui ad ogni chiamata che voi mi farete, io ve ne farò altre 200 e parlerò della mia vita, di quella degli altri, di politica, anche del buco dell’ozono, di che colore sono le mutande di Peppa Pig, di soffocotti e tante, tantissime altre cose. Tesoro sono stato chiaro?

Impiegata Tecnocasa: Va bene. Scusi. Buona giornata.

Io: Buona giornata a te. E non dimenticare Marta che io ho tanto, tanto, tantissimo tempo.

Telefonate diminuite di un buon 80%.

INTERVISTE TELEFONICHE POST-UNIVERSITARIE PER INDAGINI SUL MONDO DEL LAVORO.

Queste interviste le fanno chiamandomi sul cellulare. Dopo essermi laureato una seconda volta (Lo so! Mio Dio mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati) ho dato il consenso per un’intervista telefonica post-universitaria. Peccato che poi le interviste statistiche hanno cominciato a moltiplicarsi. Devo essere sincero, gli intervistatori sono sempre stati molto carini ed educati. E quando ho dato il consenso ero forse nella fase in cui sognavo di cambiare il mondo, prima che il mondo vincesse e cambiasse me. Il problema sono le domande che ti pongono. Sta lavorando? Pensa che la sua laurea possa aiutarla a trovare lavoro? Secondo lei questo periodo di disoccupazione è legato a un percorso universitario diverso dal lavoro che cerca? Ora io sono già straordinariamente bravo a vivisezionarmi il cervello tutte le notti, sul perché la mia vita viaggia su di un treno senza riscaldamento e senza finestrini. E senza conducente. Io sono paranoico di mio, che se avessi la possibilità di girare la testa dall’altra parte, come fa la protagonista del film “L’esorcista” probabilmente conterei tutti i peli che ho sul culo. Quindi non ho bisogno di sentire estranei che snocciolano (sia pur con fini statistici) questioni lavorative e universitarie come se mi stessero chiedendo: ma secondo lei cosa non sta funzionando nella sua vita?

Intervistatore telefonico: Pronto parlo con il dott. Romeo D.?

Io: No, sono il fratello. Purtroppo Romeo è deceduto tre giorni fa.

Intervistatore telefonico: Ahh .. ehhh ….

A quel punto l’ho vista. Si è lei, ho pensato. Meryl Streep che s’inginocchiava davanti a me porgendomi il suo Oscar vinto per “La scelta di Sophie” dicendomi – You’re amazing -.

Io: Mi scusi ho difficoltà a parlare. Romeo è morto dopo atroci sofferenze. Si è suicidato con un clistere di varechina. Ben due litri. (E qui ho cominciato a piangere ancora più forte).

Intervistatore telefonico: Ehhh … capis…co….

Io: Se avesse usato l’Ace Gentile forse si sarebbe potuto salvare, ma ci è andato giù pesante, ha usato la varechina pura, sa quella per i panni bianchi. Mio Diooooo, nooooo, ahhhhh perchééééé …. perché.

Intervistatore telefonico: Ahh…. Scusi ….scusi ancora. Le faccio tante con-condoglianze. B-bbbuona giornata.

Io: Grazie. Grazie dal più profondo del mio cuore.

Forse è vero che di fronte al dolore la gente risponde in modo imprevedibile, ma avevo talmente rincarato la dose che ho pensato – adesso mi sfancula! -. E invece no. Devo ammettere che per un attimo mi sono sentito una merda, soprattutto quando percepivo il forte imbarazzo dell’intervistatore, ma sti cazzi non mi hanno più chiamato.

003

Foto a casa di Candy, fra chiacchiere, cappuccino, risate, ricordi e call center che chiamano anche la domenica. Thank You Honey!

Annunci
Standard

10 thoughts on “E.T. O CHIAMI CASA TUA O TI DENUNCIO PER STALKING

  1. Nicole ha detto:

    Io ci ho provato a rispondere ad un sondaggio dove mi chiedevano del mio nucleo famigliare e della mancanza di figli miei. No, non ho figli. Nel suo futuro vede figli, quanti? No signorina, non ne vedo. Perché? (Perché odio i bambini) perché sono sterile signorina. Mi spiace… come mai? (Fatti li cazzi tua) perché ho avuto il cancro alle ovaie.
    E qui tutto divenne cacca liquida perché questa si mise a piangere e mi disse che sua sorella era morta a luglio per un cancro e io cercavo di consolarla mentre dentro di me mi sentivo come un barattolo di vermetti per la pesca 😦
    Ma questa è un’altra storia.

    Liked by 2 people

    • Azz!! Ma tranquilla … anche io ho fatto grezze peggiori. Che qui non ho scritto. Loro non sanno chi siamo e noi non sappiamo chi sono …. una cosa solo sappiamo: NON CHIAMATECI!! 😉 tks

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...